All rights reserved
logo

Letto, riletto, recensito!

faziomassimomonade@yahoo.it
image-832

facebook
twitter
gplus
youtube
instagram

Seguici nei nostri social

L'ottima scrittura di Salvo Di Caro entra di diritto tra gli evergreen con il maresciallo Pilato

2022-05-28 00:01

Admin

home, evergreen,

L'ottima scrittura di Salvo Di Caro entra di diritto tra gli evergreen con il maresciallo Pilato

A cura di Vincenzo Fazio

schermata-2022-05-27-alle-19.41.54.png


A cura di Vincenzo Fazio
Nella piccola Naro, in provincia di Agrigento, la vita scorre lenta senza sussulti e il maresciallo Pilato, comandante della stazione dei Carabnieri locale, ha trovato una specie di oasi in attesa della pensione. La sua vita si altena fra la caserma, dove risolve semplici casi e sbriga mansioni di competenza e casa dove ad attenderlo c'è la moglie Giulia, della quale ancora prova un sentimento di amore fortissimo e due figli: il maggiore, Davide, col quale intercorre una solida intesa data anche l'età adulta e la piccolina di casa, Alessia classica bimba divertente che fa di tutto per attirare a se le attenzioni di mamma, papà e fratello, nello specifico rasentando anche il capriccio perché chiede continuamente di allargare la famiglia con l'adozione di un cagnolino. La richiesta verrà accolta positivamente dalla madre, che detterà però le condizioni: a passeggiare Cane, questo il nome che sceglierà la bambina per il pelosetto, sarà il maresciallo/marito, che di buona lena, oltre a smaltire quotidianamente i rifiuti prodotti in casa, si adopererà di una palettina per raccogliere le feci quando lo passeggia, onde evitare d'esser colto in "flagranza di cacato". Eccoci ad un primo livello della scrittura di Salvo Di Caro, che emerge subito da questo romanzo dal titolo ll mio posto è altrove. Un'indagine del maresciallo Pilato, pubblicato lo scorso settembre per i tipi di Augh! Edizioni: scorrevole, sintetico, gradevole, ma principalmente dicotomicamente perfetto nel narrare con simptia episodi che in ogni famiglia possono realizzarsi: dallo storpiare locuzioni a imporre con gentilezza certi canoni di educazione e rispetto verso gli altri. 

9788893433280_0_536_0_75.jpeg

Ma proseguiamo con i contorni della storia. Una delle grandi passioni di Pilato, era la lettura, tant'è che possedeva tanti libri che curava con meticolosità e teneva in rigoroso ordine in una stanza della propria abitazione adibita a studio. Una sera, come tante altre, rinetrato da lavoro e dedicaosi agli impegni e alla passione, ricevette una telefonata al proprio cellulare dal quale una voce maschile non riconoscibile, lo informava  che in una zona periferica del paese vi era una cadavere di donna. Avvertita la moglie dell'imprevisto e seguenzialmente i propri collaboratori , invitadoli a raggingerlo nel posto indicato, per capire cosa fosse accaduto. La vita finita di un corpo di donna riverso a terra che riuscirà a ricondurre ad essere la moglie di un avvocato locale. Questi, interrogato in prima istanza dal maresciallo, raccontò che la moglie da un po' di tempo si era trasferita a casa di una amica, che di professione faceva la prostituta. Dal citato interrogatorio, il maresciallo scoprirà un vissuto della defunta e anche di altri personaggi che le ruotarono attorno quando era in vita, notizie che spiazzarono molto le indagini, fino a giungere ad una conclusione davvero inaspettata, dove la ricerca di un colpevole tarda ad arrivare, senza che l'autore faccia comunque mancare quella fibrillazione e quel godimento di una scrittura ben articolata e curata e che a tratti, tra le simpatiche incursioni, come quelle su scritte, e l'impegno di chi cura le indagini, riesce a incuiosire costantemente il lettore, che difficilmente si staccherà dal libro. 


salvo-di-caro.jpg.webp

L'autore
Salvo Di Caro, classe '73, vive, lavora, discute e scrive in Sicilia. Ha pubblicato un romanzo e ha vinto il Festival Giallo Garda 2020 per la sezione Inediti, con Il mio posto è altrove e sempre nel 2020 è stato insignito del premio Alessio Di Giovanni per la narrativa. Curatore della rassegna AgrigentoNoir, è redattore del portale di gialli e noir “MilanoNera”. 

 

Il libro
Titolo: Il mio posto è altrove. Un'indagine del maresciallo Pilato
Edizioni: Augh!

Pagg.: 134
Prezzo: €14,00
Voto/Valutazione: Deciso