All rights reserved
logo

Letto, riletto, recensito!

faziomassimomonade@yahoo.it
image-832

facebook
twitter
gplus
youtube
instagram

Seguici nei nostri social

ConsigLIBRO del mese 'Aprile 2021' è "Virità, femminile singolare-plurale" di Giusy Sciacca

2021-04-02 00:01

Admin

home, news, Il consigLIBRO del mese, Aprile 2021, Giusy Sciacca, Virità. Femminile singolare-plurale, Kalós edizioni,

ConsigLIBRO del mese 'Aprile 2021' è "Virità, femminile singolare-plurale" di Giusy Sciacca

Giusy Sciacca - Virità, femminile singolare-plurale - Kalós edizioni - ConsigLIBRO Aprile 2021

Ciao ciao marzo. L'attesa è finita. Forse, perché "Virità. Femminie singolare-plurale" di Giusy Sciacca che uscirà per i tipi di Kalós Edizioni non ha ancora una data... anzi NO: ce l'ha, VENERDì 16 APRILE! Pertanto eccolo qui il ConsiGLIBRO del mese APRILE 2021... certo qualcosina ve la diciamo, ma intanto godetevi l'immagine di seguito.


segnalibrofronte1png-1617217087.png

Avete goduto abbastanza? Bene! Sapete cos'è? No? Ve lo diciamo: è uno dei pochi segnalibri, rari, che si aggiudicheranno coloro che pre ordineranno il libro di Giusy Sciacca (in foto), direttamente dal sito della casa editrice Kalós, da oggi fino all'uscita ufficiale, il 16/4, dello stesso. Sappiamo che entro il 23 aprile, libro e segnalibrarità, lo avrete in mano. 

19437542102138953860455585013855873469111632n-1617217997.jpg

Sinossi

Qual è la verità? Domanda sbagliata. La verità non è mai solo singolare, ma di certo è femminile.

Così le protagoniste di questi venti racconti, stanche di essere spesso dimenticate o travisate, prendono la parola per narrare loro la storia e spiegare al lettore la propria versione dei fatti. Alcune abitano sull’Isola dai tempi del mito, altre sono partite per poi ritornare, altre ancora sono arrivate in epoche più moderne, fino a giungere agli albori del Novecento. Sono dee, artiste, nobildonne, talvolta sante, ma anche rivoluzionarie, eretiche, scienziate. In una parola, donne. E non aspettano altro che essere ascoltate. Il volume – che è il risultato dell’intreccio di queste singole voci, scelte e filtrate dalla scrittura dell’autrice – diventa così plurale. Come la parola virità, femminile singolare-plurale. 

viritaaprile2021-1617218360.png