All rights reserved
logo
logo

Letto, riletto, recensito!

faziomassimomonade@yahoo.it

facebook
twitter
gplus
youtube
instagram

Seguici nei nostri social

ETNABOOK : è già iniziata la seconda edizione

23/09/2019, 10:01

ETNABOOK-:-è-già-iniziata-la-seconda-edizione

Per la tua pubblicità nel nostro blog
contattaci inserendo i tuoi dati di seguito,

Il consigLIBRO 

Inverno 2019 è di:


Roberto Saporito,

Come una barca sul cemento, 
Arkadia/Sidekar Edizioni.

23/09/2019, 10:01



ETNABOOK-:-è-già-iniziata-la-seconda-edizione


 



ETNABOOK : è già iniziata la seconda edizione

Il premio annesso "Cultura sotto il vulcano" è diventato un cult in tre giorni. Tutti i vincitori e le motivazioni
Le news


Sono gli organizzatori Giampiero Gobbi e Cirino Cristaldi che in alcuni post Facebook hanno ringraziato il pubblico e chiuso con una frase che è chiara: "ci chiedete se ci sarà una seconda edizione? Vi rispondiamo che abbiamo già iniziato la notte tra il 21 e il 22 settembre a lavorare".
In foto i premiati con il PREMIO ETNABOOK


Oltre al prestigioso riconoscimento PREMIO ETNABOOK (offerto dal Comune di Sant’Agata Li Battiati nella figura del Sindaco Dott. Marco Nunzio Rubino, dall’Agenzia GD ComunicAzione di Giovanni Di Stefano e dalla Libreria Sofà delle Muse di Maria Grazia Tomasello) encomiato per il loro impegno nel superare le dittature con la cultura (ma non solo) a Emanuela Ersilia Abbadessa, Laura Tangherlini e Francesco Filippi elenchiamo con foto e motivazioni i vincitori delle sezioni del premio annesso a Etnabook Primo Festival del libro e della cultura a Catania.


Concorso Cultura Sotto il Vulcano: vincitori e motivazioni

Sezione Poesia (Sezione A)
Primo Classificato, Facia Assai Friddu - Calogero Sorce
Secondo Classificato, L’ultimo Goal - Giuseppe La Rocca 
Terzo Classificato, Le Tele Del Piacere -Marta Limoli 

Premio della critica 
Donna: Domenica Blanda
Uomo: Giovanni Sollima
I premiati alla critica sezione poesia Giovanni Sollima e Domenica Blanda.


Sezione Narrativa/Saggio (Sezione B)
Primo Classificato, Enrico Morello, Ufficio Salti Mortali, Codice Edizioni
Secondo Classificato, Davide Grittani, La Rampicante,  LiberAria Editrice
Terzo Classificato, Manuela Tacconi, Quasi quasi...resto!, CTL Edizioni
Dalla sinistra premiati dal presidente di giuria Salvatore Massimo Fazio i primi tre classificati: Enrico Morello, Davide Grittani (assente per una causa personale), Manuela Tacconi.


Premio della critica 
Donna: Paola Musa con L’Ora Meridiana, Arkadia Editore
Uomo: Placido Petino, Il Diwàn Rosso, CTL Edizioni 
I libri vincitori del premio della critica narrativa: 
 L’Ora meridiana di Paola Musa e Il Diwaìn rosso di Placido Petino


Premio Miglior Inedito 
Donna: Alessandra Alioto con Quattro Archi Sul Mare
Uomo: Francesco Gianino con Ippoparty
Il premio migliore opera inedita va ad Alessandra Alioto e a Francesco Gianino


Premio Miglior Opera Prima 
Donna: Katya Maugeri, Liberaci Dai Nostri Mali, Villaggio Maori Edizioni
Uomo: Fernando G. Castanar, Il Postino di Mozzi, Arkadia Editore
Shokkanti le opere che si sono aggiudicate il "Premio Miglior opera prima" con Liberaci dai nostri mali di Katya Maugeri, Villaggio Maori Edizioni, e Il postino di Mozzi, dell’introvabile Fernando G. Castanar, Arkadia Editore.


Premio Vivo in Sicilia
Uomo: Cateno Tempio, Vita in Frantumi, Rossomalpelo Edizioni
Donna: Ismete Selmanaj Leba,Verginità Rapite, Bonfirraro Editore

Ismete Selmanaj Leba e Cateno Tempio, si sono aggiudicati il premio 
 VIVO IN SICILIA

Premio Presidente della Giuria
Donna: Roberta Zanzonico, Blu Stanzessere, Ensemble
Uomo: Gabriele Macchiarella, L’ombra Del Naviglio, BookABook 


Sezione Un libro in una pagina
Primo Classificato, Pietro Zingale con Magia
Secondo Classificato, Enrico Inferrera con Oltre il sipario
Terzo Classificato, Giuseppina Crispi con Costanza e il mare

Premio della critica a Francesco Cusa 

LE MOTIVAZIONI
SEZIONE "A" POESIA
Primo Classificato: "Facìa assà friddu" - CALOGERO SORCE
Con questa poesia, Fabrizio Leoni apre uno squarcio su una pagina nera della nostra Storia, sul periodo in cui la Sicilia era soffocata dal cappio nazista. Un cappio che Leoni, retroattivamente, riesce ad allentare, facendoci vivere sulla nostra pelle un episodio di riscatto, doloroso ed estremo, della vita sulla morte.

Secondo Classificato: "L’ultimo goal" - GIUSEPPE LA ROCCA
Giuseppe La Rocca ci racconta una partita impari, in un indefinito angolo di mondo. Se da un lato ci sono palloni di pezza e porte campate in aria e dall’altro tritolo e detonatori, il risultato non può non essere scontato. E straziante. Una cronaca vivadi una partita come tante trova il suo triplice fischio in un’esplosione tragica e disumana.

Terzo Classificato: "Le tele del piacere" - MARTA LIMOLI"
Marta Limoli col giurato Marco Tomaselli

Le tele del piacere" è un tributo all’arte pittorica e ad alcuni grandi artisti del ’900 - Chagall, Magritte, Dalí, De Chirico - eccezionalmente riuniti in un’impronosticabile esibizione collettiva. Una rassegna trasfigurante che abbraccia l’onirico, sognata oltreché vissuta.

Premio della CRITICA
Donna: DOMENICA BLANDA è una blogger molto conosciuta, ma appare sotto diversi "alias" e l’abbiamo scoperta all’improvviso. Impegnata in diverse giurie, associata all’associazione Dante Alighieri, è spesso chiamata a presenziare in ambienti culturali di spicco, la riconoscete?
Uomo: GIOVANNI SOLLIMA: oltre 20 pubblicazioni alle spalle senzapreoccuparsi mai della sua professione di Psichiatra, ha deciso di puntare tutto su poesie e pedagogia. Un mostro sacro per la critica poetica, un piacere per noi che sia Siciliano di Catania. È il padre fondatore del famosissimo pamphlet "La taverna di Alfa Ninnino", oltre 7000 copie in due anni... e non è poco.

SEZIONE "B" NARRATIVA/SAGGIO
Enrico Morello per aver scritto un’opera ("Uffici salti mortali"), nella quale si affronta la drammaticità dei condomini in chiave giuridica da parte di un avvocato - lo stesso autore - che ne scrive simpaticamente e ironicamente: quando si dice,anche un tema drammatico può far sorridere seppur lasciando l’amaro in bocca.
Davide Grittani, per un indiscusso capolavoro sulle vergine del malaffare: il trapianto di organi, il commercio di organi e la scoperta che farà un figlio di unpadre che dice di essere una persona per bene, che invece non lo è: la scelta diinfischiarsene e vivere da miliardario grazie al traffico di organi o decidere di abbandonare una famiglia che tale non è secondo Riccardo (il protagonista del romanzo).
Manuela Tacconi, che esordisce con questo libro che apre alla speranza dopo momento di dolore e di incertezza della protagonista, che abbandona tutto e ricrea una vita: chi di noi ne parla? Tutti, chi lo fa? La protagonista del romanzo di Manuela Tacconi "Quasi quasi... resto".

Premio della CRITICA
Uomo: Placido Petino, studioso autoctono, 35 anni a insegnare a economia ecommercio, amico di Gesualdo Bufalino, ha scritto 10 libri nei suoi 80 anni di vita; questo si presenta come il più articolato, dove racconta un fatto di storia, il sacco di Camarina, che nei libri scolastici è solo accennato, il migliore dei libri che una critica attenta assieme alla giuria ha valutato come studio approfondito e fruibile a tutti;
Donna: Paola Musa, la sceneggiatrice pubblicata per Arkadia è premio alla critica, con l’opera "L’Ora meridiana". Sembra inverosimile quando le disgrazie si susseguono... ma anche quando la scelta sembra la meno probabile per star sereni con se stessi: il protagonista lo farà. Una nota, i libri di Paola Musa sono soliti a diventare film;

Premio MIGLIOR INEDITO
Donna: Alessandra Alioto: ci ha stupito con i suoi "archi sul mare", è un’opera inedita che fosse stata in categorie diverse a nostro parere avrebbe vinto tutto. È la vincitrice morale di questa prima edizione nonché il premio come miglior inedito Donna;
Uomo: Francesco Gianino, un catanese, del quale conosciamo qualcosa scritto anni fa a Lampedusa o Lipari. Si è proposto con un party gustosissimo. Raffinato e impeccabile, bello stile della scrittura, perché ancora non decolla nell’editoria di culto? Miglior premio inedito Uomo;

Premio OPERA PRIMA
Donna: Katya Maugeri, catanese, è alla sua opera prima con un editore anch’essoetneo, e sta avendo un grande successo toccando una tematica con distacco e molta passione; non poteva che essere prenotata come opera prima donna;Uomo: 
Fernando Castanar, il mistero sta tutto nella strategia di Castanar, postino triestino, che racconta come ha messo sotto scacco il noto agente letterario Giulio Mozzi. È una antologia con tanti scrittori dentro, ma è la più originale delle opere prime.

Premio PRESIDENTE DELLA GIURIA
In foto la madre di Roberta Zanzonico, romana che vive e lavora a Los Angeles e Gabriele Macchiarella che si sono aggiudicati il premio del Presidente della Giuria, in foto con madre e autore,


I premi del presidente della giuria sono davvero particolari, da uno stranissimo caso sul percorso della vita di ogni uomo con Blu Stanzessere di Roberta Zanzonico, sezione donne, all’underground di Gabriele Macchiarella sulle sponde dei Navigli, dove lo stile è figlio di quel Vittorio Tondelli, che a noi è molto piaciuto.

Premio SICILIA
Donna: Ismete Selmanaj Leba, una albanese scappa come tanti e non torna più in Albania nonostante oggi potrebbe, rimanendo qui dove non solo umilianti azioni discriminatorie l’hanno rinforzata, ma anche ottiene una serie di riconoscimenti,iniziando dell’adozione dei suoi libri nelle università. Il mondo femminile visto dauna donna che ha scelto la Sicilia, anche quando il suo Paese di provenienza si è riabilitato economicamente.

Uomo: Cateno Tempio, è siciliano ma ha fatto trionfare il mito del maschio sensibile, che ama e perde le staffe per la vita, in una Milano che sognava col binocolo e dove invece finisce per lavoro... e non solo: sceglie di tornare in Sicilia, escrive "Vita in frantumi", che è un inno a ricompattarci in Sicilia.


SEZIONE C - UN LIBRO IN UNA PAGINA 
Premio della CRITICA a FRANCESCO CUSA: per aver saputo utilizzare uno stile unico e distintivo nel condensato di emozioni e figure evocative messo dentro una sola pagina. Tanta roba.


Zingale, Inferrera, Crispi sono i primi tre classificati del contest Un libro in una pagina. A destra il premio della critica a Francesco Cusa.


1
Schermata2019-12-24alle18.17.34
Paesietnei

Letto, riletto, recensito è media partner dellì Etna Book Festival

Ogni mese Paesi Etnei Oggi,  ospita nella versione cartacea il blog Letto, riletto, recensito!

Schermata2019-05-07alle16.38.33
Schermata2019-10-08alle07.22.05
PHOTO-2019-09-28-11-45-16

Le nostre rubriche seguono il seguente ordine settimanale:

 

MercolediLeintervistecopia
lunedilevideorecensioni
SabatoGlievergreencopia
DomenicaIlconsigliodellasettimanacopia
GiovediLerecesnioniinLIBRIrtacopia
MartedievenerdiLenovita
sem
lorma
saggiatore
unnamed
LogoNN6
logoblackpngnewEDITORE2018
Create a website