All rights reserved
logo

Letto, riletto, recensito!

faziomassimomonade@yahoo.it
image-832

facebook
twitter
gplus
youtube
instagram

Seguici nei nostri social

IV edizione di Libri a 180° - Il festival del libro, nato lo stesso anno dell'etneo Etnabook, si terrà dal 2

18/09/2022 13:41

Admin

home, news,

IV edizione di Libri a 180° - Il festival del libro, nato lo stesso anno dell'etneo Etnabook, si terrà dal 25/9 al 2/10/2022 a Sant'Elpidio a Mare

Libri a 180° - IV edizione

Si inaugura il 25 settembre, la data della più traumatica delle politiche nazioaneli il Festival di Sant'Elpidio a Mare nelle Marche "Libri a 180°", fondato e diretto dalla scrittrice e giornalista Giulia Ciarapica (da poco meno di una settimana tornata negli scaffali libreschi con "Chi dà luce rischia il buio", Rizzoli).

La curiosità

Il festival ha esordito lo stesso anno di "Etnabook - Festival internazionale del libro e della cultura" della Città Metropolitana di  Catania, fondato da Cirino Cristaldi e cui il nostro direttore, Salvatore Massimo Fazio è Presidente del Comitato Scientifico e di Giuria, sin dal primo anno.


schermata-2022-09-18-alle-12.33.02.png

Le news

(Fonte viverefermo.it)

Oggi la presentazione ufficiale del festival alla presenza del direttore artistico Giulia Ciarapica, del coordinatore AMAT Raimondo Arcolai e dell’amministrazione comunale, con l’assessore alla cultura Michela Romagnoli e il Sindaco Alessio Pignotti. 
 

È stato presentato il 16 settembre, il programma del Festival letterario “Libri a 180°”, giunto quest’anno alla IV edizione. Un festival che negli anni è cresciuto ed è ormai entrato di diritto nella programmazione culturale elpidiense e che, come ricorda il sindaco Pignotti, ci si era riproposti già in campagna elettorale di portare avanti anche in questa amministrazione, riconoscendone l’importanza. Per l’edizione 2022, il tema scelto come filo conduttore è “Inferno - I volti del male”, inteso come “una riflessione generale sul male, per esaminare questo tema in profondità e scoprirne i vari aspetti, da quelli più forti a quelli meno immediati”, spiega Giulia Ciarapica, direttrice artistica del festival (nella foto in basso). In effetti, ognuno degli eventi in programma dal 25 settembre al 2 ottobre presenta, seppur sotto forme e modalità differenti, il tema scelto: si va da Mario di Vito, che apre il Festival il 25 settembre presentando “Colpirne Uno. Ritratto di Famiglia con Brigate Rosse”, fino a Pupi Avati con “L’alta fantasia”, passando per Fabio Bacà, Jonathan Bazzi e Concita de Gregorio. Anche questa edizione porterà quindi a Sant’Elpidio a Mare ospiti illustri e grandi nomi del panorama editoriale e culturale italiano, un aspetto che dalla prima edizione ha contraddistinto la manifestazione facendole assumere una posizione di rilievo. Un festival che, come ama ripetere la direttrice artistica, non è solo letterario ma anche culturale, per la sua capacità di inglobare e coinvolgere una pluralità di arti, come il teatro, il cinema, il fumetto. Su questo aspetto insiste anche l’assessore alla cultura Michela Romagnoli, presente all’evento di oggi: “Libri a 180° si contraddistingue per la sua capacità di proiettarsi nel mondo editoriale inglobando comunque varie forme di arte, una carta vincente che ha permesso di crescere costantemente, riscuotendo un grande successo di pubblico tra giovani e non, oltrepassando i confini elpidiensi ma anche quelli regionali. È di sicuro uno dei fiori all’occhiello per il nostro territorio, nonché una grande risorsa culturale, che intendo supportare anche in futuro con il mio assessorato”.

giulia-ciarapica.jpeg

Sostiene fermamente il Festival l’AMAT, rappresentata alla conferenza di presentazione dal Coordinatore della programmazione, Raimondo Arcolai. “Noi di AMAT siamo uno dei partner storici di Sant’Elpidio a Mare, con cui da anni organizziamo una programmazione che ha sempre riscontri molto positivi”, commenta; “ci occupiamo di teatro ma siamo comunque legati al mondo della letteratura, per questo abbracciamo volentieri il progetto di Libri a 180°, che è un festival ben strutturato, articolato, basato su un bel progetto. Il fatto che sia giunto alla quarta edizione è segno di come si stia radicando nel territorio, e a nostro avviso ci sono tutti i presupposti perché continui a crescere e a evolvere in maniera importante”. Un’importanza sottolineata anche dal sindaco Pignotti, che ribadisce la volontà di continuare a supportare “Libri a 180°” insieme ad AMAT proprio perché eventi come questo sono necessari al territorio, perché la cultura merita un posto di rilievo, anche nei momenti più complessi.


img_2458.jpeg

Cinquina finalista del premio annesso

Nell’ambito del Festival, infine, verrà conferito l’omonimo premio letterario di rilevanza nazionale, a un’opera selezionata e scelta dalla giuria, composta dal gruppo di lettura della biblioteca A. Santori. “Un premio che abbiamo istituito lo scorso anno proprio con la volontà di dare un qualcosa in più a questo festival”, spiega la Ciarapica, “e che ci ha permesso di coinvolgere anche le scuole e la biblioteca Santori di Sant’Elpidio a Mare, che ha svolto un lavoro eccellente col suo affiatato gruppo di lettura”. Ancora top secret il nome del romanzo scelto tra la cinquina finalista, che verrà svelato solo nei prossimi giorni e premiato ufficialmente in occasione del festival.

Di seguito i titoli, le case editrici e i nomi dei finalisti:

 "L’estate che resta" di Baldelli Giulia, ed. Guanda
 "La biblioteca dei sussurri" di Icardi Desy, ed. Fazi
 "La casa capovolta" di Pierini Elisabetta, ed. Hacca
 "Anatomia di un mostro" di Schisa Brunella, ed. Harper Collins
 "Padri" di Tribuiani Giorgia, ed. Fazi